L’inutile tirannia del ‘green’ pass in Italia

Anche i media stranieri sono consapevoli dell’estremo, assurdo e, in effetti, inutile regime del ‘green’ pass in Italia e delle restrizioni e punizioni associate, che vanno dalle multe quando non ci obedisce alle regole non costituzionali o essere trattati violentemente dall’esquadrone d’assalto del regime (il bei tempi di una polizia per proteggere le persone se ne sono andati da tempo…) quando si esercita pacificamente il proprio diritto a manifestare contro di esso. Questo è stato esattamente il caso alla fine di una piccola e pacifica manifestazione studentesca a Milano sabato 19 febbraio 2022.

Invece di permettere agli studenti di finire la loro marcia, che non avrebbe richiesto più di mezz’ora, questo squadrone ha deciso di bloccarli in una strada per due ore senza alcuna ragione apparente, se non quella di intimidire e mostrare la forza bruta anche quando la manifestazione si stava già dissolvendo.

Il giorno dopo, domenica 20 febbraio 2022 il settimanale conservatore inglese “The Spectator” critica aspramente il nostro ‘Green’ Pass. Il Spectator parla dell’inutilità e alla tirannia dell’ex banchiere non eletto che è stato nominato primo ministro del paese. È lo stesso magazine dove in passato ha lavorato anche l’attuale premier, Johnson.

Punti chiave:

  • Governo non eletto, presieduto da un banchiere
  • Regime draconiano sempre più feroce
  • Non vaccinati banditi da spazi pubblici, locali, trasporti ed anche dal lavoro
  • Popolazioni di Gran Bretagna e Italia paragonabili, gli inglesi hanno meno decessi dal 1 Dicembre (e gli inglesi non hanno il Green Pass)
  • In Italia, Il 70% dei positivi al tampone si sono avuti da persone parzialmente o totalmente vaccinate
  • Politici e Media supini, dicono che il ‘green’ pass è l’unica soluzione
  • L’Italia non ha un Primo Ministro eletto dal 2011

Il mondo sa tutto di noi e ride a crepapelle.

Video Byoblu