Gli agricoltori olandesi protestano contro l’esproprio forzato.

Magnifica azione da parte dei agricolori olandesi!

Gli agricoltori olandesi sono arrabbiati perché la nuova politica del governo prevede l’esproprio di molti agricoltori. Oggi, 4 luglio 2022, gli agricoltori hanno iniziato a bloccare massicciamente il Paese. #boereninopstand #boerenopstand #nederlandinverzet #iksteunONZEboeren (twitter)

Avevano annunciato almeno 30 blocchi in tutta Olanda per oggi, tra cui uno a Schiphol, l’aeroporto di Olanda e uno dei più importanti d’Europa.
Ma in realtà hanno eseguito solo 10 blocchi e non quello di Schiphol, dove la polizia e l’esercito avevano concentrato i loro sforzi. (twitter)
E così invece sono riusciti a bloccare completamente il “Mediapark”, che è il centro nevralgico dei canali televisivi della NL! (twitter)
Hanno avuto appoggio dai pescatori e il 70% della popolazione. (twitter)

Come forse già sapete, questo è un nuovo passo nell’ambito del “Grande Reset” (WEF, OMS, ONU)**, promosso ‘politicamente corretto’ come Obiettivi di Sviluppo Sostenibile o AGENDA2030.
Ora vogliono cercare di ridurre e vietare il più possibile la propria coltivazione a livello mondiale. Se non sbaglio, è già ufficialmente vietato in Australia e sono state elaborate leggi in Canada (riferimenti sono benvenuti dei riferimenti).